Il suono pesante del silenzio

Andare in basso

Il suono pesante del silenzio

Messaggio Da Astridr il Mar Apr 23, 2013 5:07 pm

Tornata a casa entrò nello studiolo.
Semplice, arredato con poca mobilia in legno grezzo, uno scrittoio, una dispensa ed un camino. Prese il solito libro che studiava da un po' ormai e si sedette come sempre vicino al fuoco; il legno crepitava, scoppiettava, le fiamme danzavano irose innalzandosi verso la cappa di pietra. Aprì il tomo, la copertina scricchiolò appena nel silenzio pesante che aleggiava nella piccola casa.
A quel rumore la giovane alzò l'occhio, posandolo sulla sedia vuota di fronte a sé; sbuffò appena facendo scostare così una ciocca dall'occhio destro, cieco. Si guardò di nuovo intorno, sembrò come se muovesse le orecchie per cogliere il rumore, anche il più sottile, anche il più flebile.
Nulla.

Allora ella si alzò, prese il libro, afferrò una sacca e vi depose la conoscenza, delle razioni di cibo da viaggio, una chiave e un paio di pantaloni. Poi si diresse verso la porta e indossò il mantello, strinse la mano diafana attorno al bastone.

Sorrise e la pelliccia le si chiuse dietro le spalle quando tirò a sé la porta; il sentiero si snodava davanti ai suoi passi e il rumore della foresta accolse la nuova viandante.

[to be continued...]
avatar
Astridr
Endemico
Endemico

Messaggi : 1379
Data d'iscrizione : 27.01.12
Età : 30
Località : Cascinette d'Ivrea

Foglio di personaggio
Nome del Pg: Iside la Bianca

https://www.etsy.com/it/shop/DreamcatcherEye?ref=hdr_shop_menu

Torna in alto Andare in basso

Re: Il suono pesante del silenzio

Messaggio Da Astridr il Ven Ago 16, 2013 6:53 am

"Il sentiero si illumina man mano che vai avanti nel tuo cammino; probabilmente non vedi dove sta per posarsi il tuo piede, ma una volta che lo avrai fatto, ti verrà naturale alzare e posare in avanti anche l'altro. Così, ogni volta che oserai, che con coraggio andrai avanti, vedrai sempre di più, sempre meglio. Coglierai quel dettaglio che prima non avevi notato, gli darai  un senso, perfino un colore, forse finanche un nome.
Le scelte, sono come un gomitolo di sentieri.

Osservando la matassa, il tuo occhio coglierà una serie di fili intrecciati, che si aggrovigliano l'uno sull'altro; al primo sguardo, ti sembreranno un insieme caotico. Penserai < non riuscirò mai a capirne il senso >; ma se non desisterai, se nella tua testardaggine e nella tua curiosià osserverai la matassa, con un sospiro, una seconda volta, la tua mente ti farà l'occhiolino.
Guarda, quel filo sembra avvolgere la matassa tutta allo stesso modo, ed è ben più lineare di quanto ti era sembrato; si inerpica, si ritorce, avvolge quell'altro suo compagno... seguirai la sua strada, fino a capire il cuore di quel filo di lana, l'origine e la sua storia.
Finché dopo aver osservato attentamente quell'unico filo, riposerai le iridi, volgerai il tuo sguardo lontano, e poserai la tua attenzione su altro. A volte c'è bisogno di distogliersi da quell'unico obiettivo; ma la forma della nuvola che ha catturato magneticamente la tua fantasia, ti da uno spunto. Volti lo sguardo verso la matassa, e cogli un nuovo dettaglio che ti fa comprendere magicamente il Tutto.

Ma se non osi, se non guarderai una seconda volta, se sfinito e impaurito dalla sfida, desisterai alla prima occhiata...
Rimarrà solo un groviglio di fili senza senso alcuno.

Per questo ho sempre una candela con me; per ricordarmi che per quanto il sentiero possa essere buio, anche la flebile fiamma di una piccola ed insignificante candela può darti la forza di posare il piede, e continuare il cammino."


Scritti di una Veleda, secondo giorno di viaggio dei carri, ottavo mese dell'anno.
avatar
Astridr
Endemico
Endemico

Messaggi : 1379
Data d'iscrizione : 27.01.12
Età : 30
Località : Cascinette d'Ivrea

Foglio di personaggio
Nome del Pg: Iside la Bianca

https://www.etsy.com/it/shop/DreamcatcherEye?ref=hdr_shop_menu

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum